Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
signoradeifiltri.blog (not only book reviews)

Post con #concorsi tag

Concorso di Poesia "Città di Acqui Terme"

6 Agosto 2017 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #concorsi, #eventi

 

 

Archicultura propone per il secondo anno ad associazioni culturali, case editrici, blog e altre realtà letterarie e non solo di partecipare alle manifestazioni del Concorso di Poesia "Città di Acqui Terme" (2-3 settembre 2017) con la possibilità di allestire gratuitamente stand in centro città e di presentare la propria attività a poeti, critici, letterati e alla cittadinanza acquese. L'intento dell'iniziativa è promuovere ad ogni livello scambi di idee, collaborazioni tra poeti, critici, giornalisti, associazioni.

Quanti fossero interessati possono contattarci via mail (archicultura@gmail.com) o telefonicamente (327-6134122).

 #poesiacqui #festival #poetry #books #culture

Mostra altro

PREMIO COMBAT PRIZE 2017

20 Luglio 2017 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #concorsi, #arte, #pittura, #fotografia

 

 

 

Si è conclusa sabato 15 luglio, nella meravigliosa cornice dorata della Sala degli Specchi del Museo Giovanni Fattori di Livorno, la ottava edizione del PREMIO COMBAT PRIZE 2017 decretando i vincitori di quest'anno.

 

La giuria composta da Andrea BruciatiElio GrazioliFrancesca Baboni, Lorenzo Balbi, Lorenzo Bruni, Stefano TaddeiWalter Guadagnini, ha scelto come vincitore della sezione Pittura Barbara De Vivi con l'opera “Medea” con la seguente motivazione:
 

Per una ricerca che si nutre di una modalità pittorica potente, giocata sulla stratificazione e su reminiscenze oniriche e per una efficace rilettura contemporanea del mito classico. La tela è alimentata da una narrazione pregnante ed efficace, ricca di connessioni concettuali dettagliate che fa presagire interessanti potenzialità.

 

Menzione speciale della giuria a Francesca Chioato.

 

Per la sezione Fotografia la giuria ha decretato vincitore Karin Schmuck con l’opera Mothers I per

 

la capacità di affrontare un genere classico della fotografia, il ritratto familiare, rovesciando le attese del soggetto e dello spettatore, attraverso una peculiare scelta iconografica. Il rapporto tra le due figure è elaborato come incontro totalizzante di corpi, autentica fusione che esclude la riconoscibilità individuale legata alla rappresentazione del volto. Il fondo uniforme rafforza ulteriormente il rimando alla tradizione del genere anche in chiave di citazione pittorica.

 

Menzione speciale della giuria a Luca Gilli.

 

Per la sezione Grafica la giuria ha premiato Giorgia lo Faso con l’opera SAMSUNG GALAXY S4

 

per la capacità di riuscire a far convivere nelle sue immagini due temi distanti come quello del monocromo e quello della scrittura immediata dei messaggi lasciati nello spazio urbano da chi lo attraversa. Questa ricerca le ha permesso di approdare a soluzioni estetiche inedite perché indaga nuovi equilibri nella classica relazione tra fondo e soggetto, approdando ad nuovo campo di studio con cui rilegge la tecnica classica della grafica d'arte alla luce della comunicazione globale e delle piazze virtuali.

 

Menzione speciale della giuria a Massimiliano Galliani.

 

La giuria ha decretato vincitore per la sezione Scultura/Installazione Davide Sgambaro con l’opera “Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno”

 

per la capacità di indagare in maniera non scontata il medium installativo traslando il proprio corpo in una sorta di performance collettiva perfettamente inserita nello spazio. Immersiva risulta la capacità in cui il suo lavoro riesce a coinvolgere il pubblico, suscitando sensazioni di sorpresa, inquietudine e claustrofobia.

Menzione speciale della giuria a Mauro Panichella.

 

Infine per la sezione Video la giuria ha assegnato il premio a Ana Devora con l’opera Marionetas. Constatando che

 

nella congiuntura attuale i processi educativi sono al centro di una ridefinizione del tessuto sociale, l’autrice, proponendo un’indagine sulle modalità tipiche di trasmissione di determinati valori, ne evidenzia e coglie l’insieme delle loro potenzialità per il futuro.

 

Menzione speciale della giuria a Irene Lupi.

 

 

Per quanto riguarda i premi speciali, il premio “Fattori Contemporaneo, che consiste in una personale al Museo Fattori nella programmazione 2018, viene assegnato a Alberto Sinigaglia con la seguente motivazione:

 

Assodato che il rapporto tra realtà e finzione, tra documento e creazione è fondamentale nella costituzione del linguaggio fotografico, l’interesse dell’autore si concentra sulla ricerca delle fonti. Queste possono essere aggiunte o essere sostituite, attraverso un percorso nel quale il concetto stesso di verità viene posto in discussione. A partire da queste premesse, la realizzazione di un viaggio che è insieme riflessione sulla scienza, sull’immagine e sull’immaginario collettivo e si sviluppa tra fotografia, installazione ed editoria ha convinto la giuria a premiare l’opera.

 

In ultimo per il nuovo premio ART TRACKER, dove quattro artisti under 35 saranno inseriti nella programmazione eventi di LUCCA ART FAIR per un nuovo progetto curatoriale, i vincitori sono: Martina BrugnaraChiara Campanile, Marco Groppi, Simone Monsi.

 

 


 

PREMIO COMBAT PRIZE 2017

 

 

 

The eighth edition of the PREMIO COMBAT PRIZE 2017 came to an end on Saturday, July 15, in the spectacular gilded setting of the Sala degli Specchi in the Museo Giovanni Fattori of Livorno, proclaiming the winners.

 

The jury — Andrea BruciatiElio GrazioliFrancesca Baboni, Lorenzo Balbi, Lorenzo Bruni, Stefano TaddeiWalter Guadagnini — has selected as the winner of the Painting section Barbara De Vivi with the work Medea. Motivation: for her explorations nurtured by powerful painting, with layerings and oniric recollections, and for an effective contemporary reinterpretation of classical myths. The canvas thrives upon incisive narration, laden with detailed conceptual connections that foreshadow interesting potential.

Jury special mention: Francesca Chioato.

 

For the Photography section, the winner is Karin Schmuck with the work Mothers I, for her ability to face a classic photography genre—the family portrait—while challenging all expectations of the subject and the spectator, through a unique choice of iconography. The relationship between the two figures is elaborated like a totalizing encounter of bodies, an authentic union that excludes individuality related to portraying faces. The uniform backdrop further emphasizes the reference to this genre tradition even as regards painting.

 

Jury special mention: Luca Gilli.

 

For the Graphic Art section the jury awards Giorgia lo Faso for her work SAMSUNG GALAXY S4, for her ability to make two very dissimilar themes— such as the monochrome and instantaneous messages left in the city space by those who cross it— coexist in her images. This investigation has allowed her to formulate unique aesthetic solutions because she investigates new balances in the classic relationship between background and subject, exploring new fields of study with which she reconsiders the classic technique of graphic art in light of global communication and virtual squares.

 

Jury special mention: Massimiliano Galliani.

 

For the Sculpture/Installation section the jury awards Davide Sgambaro and Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno, for his ability to investigate, in a refreshing way, installation by turning his own body into a sort of collective performance perfectly part of the space. His work is able to engage the audience, arousing feelings of surprise, restlessness, and claustrophobia.

Jury special mention: Mauro Panichella.

Finally, the award for the Video section goes to Ana Devora for her work Marionetas. Aware that in today’s world, training and education processes play a key role in redefining society, the artist, offering to investigate the typical means of handing down determined values, highlights these and grasps their overall potential for the future.

Jury special mention: Irene Lupi.

 

As far as special awards are concerned, the “Fattori Contemporaneo” prize, which consists in a solo exhibition at the Museo Fattori during the 2018 events program, is given to Alberto Sinigaglia for the following reason:

Convinced that the relationship between reality and make-believe, between documenting and creating is fundamental in composing a language of photography, the artist is focused on investigating sources. These may be added or replaced, through a course where the very notion of truth is challenged. Starting from this premise, embarking on a trip that is both a reflection on science, on images, and on the collective imaginary and which unfolds through photography, installation, and publishing, has convinced the jury to award this work to him.

Finally, for the new prize ART TRACKER, where four artists under 35 will be part of the LUCCA ART FAIR events for a new curating project, the winners are: Martina BrugnaraChiara Campanile, Marco Groppi, Simone Monsi.

 

 

Mostra altro

Espatrio: le paure ed il coraggio delle donne

15 Maggio 2017 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #concorsi

 

Donne che Emigrano all’Estero in collaborazione con il sito web Cultura al Femminile e Innocenti Editore presenta il Concorso Letterario per racconti:

 “Espatrio: le paure ed il coraggio delle donne”

Il concorso  è rivolto a tutte le autrici che desiderano inviare i loro testi inediti (si può partecipare con un solo testo).

La premiazione dei dieci testi vincitori del concorso avverrà il 30 ottobre 2017 e l’elenco delle vincitrici sarà riportato sui rispettivi siti  di Donne che Emigrano all’Estero e di Cultura al Femminile.

Le vincitrici del concorso, che verranno anche informate via mail privatamente,  riceveranno come

PREMIO

la PUBBLICAZIONE dei racconti vincitori in un’ANTOLOGIA curata dalla INNOCENTI EDITORE 3 COPIE OMAGGIO DEL LIBRO CARTACEO per ciascuna autrice vincitrice.

Il concorso letterario “Espatrio: le paure ed il coraggio delle donne” si avvale di una Giuria d’élite composta da:

  • Emma Fenu, scrittrice, iconografa, Presidente del sito “Cultura al Femminile”;
  • Francesca Capelli, giornalista, scrittrice e traduttrice letteraria;
  • Giovanna Pandolfelli, giornalista, scrittrice, esperta di linguaggio e bilinguismo;
  • Barbara Gabrielli Renzi, psicoterapeuta, pittrice, scrittrice e poetessa;
  • Michele Grassi, scrittore, Presidente del sito “Michele Grassi”.

Il concorso si apre il 10 maggio e termina il 31 luglio  2017

Per partecipare:

Il concorso è rivolto a tutte le autrici che desiderano inviare i loro testi inediti

Gli scritti, formulati in forma narrativa (racconto) potranno essere tratti da episodi di vita vissuta o immaginaria.

I racconti non dovranno superare le 3 cartelle dattiloscritte corrispondenti a 6.000 battute.

Tutti gli scritti dovranno essere provvisti di titolo e scritti in lingua italiana.

Gli elaborati dovranno essere inviati tramite il FORM PER INVIO MODULO, entro e non oltre il 31 luglio 2017, in formato word unitamente al modulo stesso di iscrizione (download del modulo, compilazione, firma e invio come allegato nella sezione ALLEGATI del form dedicato).

I lavori dovranno contenere le generalità, il domicilio, il numero di telefono dell’autrice, il titolo dell’opera concorrente, qualche cenno biografico che non dovrà superare una pagina word carattere 12.

Le autrici dovranno specificare la loro preferenza a comparire con il vero nome o con uno pseudonimo.

La partecipazione al concorso è totalmente GRATUITA.

Gli elaborati saranno esaminati e valutati da un’apposita commissione.

Le autrici dei racconti selezionati verranno contattate ai recapiti indicati tramite posta elettronica.

Le opere inviate non saranno restituite e potranno eventualmente essere pubblicate in forma di articolo sul blog www.donnecheemigranoallestero.com

Non saranno presi in considerazione i lavori che non avranno osservato tutte le norme contenute nel regolamento.

L’operato della Commissione giudicatrice è insindacabile e la partecipazione all’iniziativa indica di per sé l’accettazione delle norme che lo regolano. Ai sensi dell’art.13 del D.L.vo N. 196 del 30/06/03 i dati personali forniti saranno trattati esclusivamente ai fini del presente concorso.

Mostra altro

Romics: concorso Libri a fumetti

26 Febbraio 2017 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #poli patrizia, #concorsi, #vignette e illustrazioni

 

 

Alla XXI edizione di Romics torna l’appuntamento con il Concorso Libri a Fumetti: il Premio che promuove la lettura e i migliori autori della nona arte Libri a Fumetti, il Concorso dedicato al mondo dei libri a fumetti, che negli anni scorsi ha premiato importanti autori quali Paco Roca, Robert Kirkman, Gipi, Igort, Canales e Pellejero, ritorna alla XXIesima edizione di Romics (6-9 aprile 2017).

Romics continua a impegnarsi per promuovere e diffondere in modo sempre più capillare la lettura in Italia attraverso un concorso che riunisce le più interessanti uscite editoriali della nona arte pubblicate nel nostro paese. Libri a Fumetti coinvolge artisti di diverse provenienze geografiche, offrendo un quadro ampio ed esauriente delle novità del panorama italiano e internazionale, sia grazie alla presenza in concorso di opere di artisti più rinomati, che alla sezione Nuovi Talenti, dove vengono premiate le matite più promettenti.

Il Concorso prevede 10 Premi: Gran Premio Romics, Premio Speciale della Giuria, Miglior libro di scuola Sudamericana, Miglior libro di scuola Angloamericana, Miglior Libro di scuola Europea, Miglior libro di scuola italiana, Miglior libro di scuola Giapponese, Miglior ristampa, Premio Nuovi Talenti.

Romics dedica uno spazio sempre crescente ai libri candidati, sia veicolandoli tramite i canali di comunicazione della manifestazione, sia tramite una mostra all’interno di Romics che permetterà ai visitatori di visionare tutti i libri in concorso.

Importanti novità sulla giuria di questa edizione, con alcuni dei prestigiosi giurati che arrivano a Romics da mondi apparentemente lontani da quelli del fumetto: il giornalista Piero Melati, Romano Montroni, presidente del Centro per il libro e la Lettura – Cepell, Enrico Fornaroli, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, grande esperto di Fumetto. Una scelta fatta per sottolineare il progressivo assottigliarsi dei confini tra il fumetto e la narrativa tradizionale.

Il concorso si inserisce all’interno di diverse iniziative targate Romics che hanno l’obiettivo di dare ulteriore slancio alla promozione della lettura in Italia, credendo fortemente che le graphic novel, la creatività nel fumetto siano straordinari mezzi di espressione che valicano confini geografici e sopratutto barriere culturali di ogni genere.

La cerimonia di premiazione si terrà il 9 aprile 2017 presso il PalaRomics.

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FUMETTO, ANIMAZIONE, CINEMA E GAMES Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games Tel. 06 87729190 - Fax 06 87729192 - info@romics.it

Mostra altro

Premio "Cipressino d'oro" 2017

20 Gennaio 2017 , Scritto da Gordiano Lupi Con tag #gordiano lupi, #poesia, #concorsi

 

 

 

«Cipressino d'oro» 2017, ecco la giuria del premio di poesia Kiwanis

C'è tempo fino al 23 marzo per inviare il proprio componimento al concorso letterario

 

Ecco la giuria del concorso letterario Cipressino d'oro, organizzato dal Kiwanis Club di Follonica e dall'artista Gian Paolo Bonesini:

  • Miria Magnolfi (scrittrice e poetessa);
  • Gordiano Lupi (scrittore e poeta);
  • Patrice Avella (scrittore e poeta)

 

Saranno chiamati a giudicare i componimenti poetici in arrivo.

Il tema scelto dagli organizzatori per questa quinta edizione del premio è «Il futuro dei nostri ragazzi. Tra progetti e difficoltà prende forma il futuro degli adolescenti: desiderio dell'avvenire, speranze e timori».

Il termine fissato per la consegna degli elaborati è giovedì 23 marzo: l’iscrizione – gratuita – potrà avvenire sia tramite email (follonica@kiwanis.it) che a mezzo posta, scrivendo all'indirizzo Premio Cipressino d’Oro – Kiwanis Club Follonica, via Lamarmora 62 (c/o Loriano Lotti), 58022 Follonica (Grosseto).

Per tutte le informazioni è possibile anche chiamare il numero 347.6754324.

Le poesie devono essere inedite e, oltre ai componimenti, i partecipanti dovranno inviare la propria scheda di adesione.

 

«Stanno già arrivando poesie da tutta Italia – dice il responsabile del premio, Loriano Lotti – e siamo certi che anche quest'anno la partecipazione sarà massiccia, confermando la tendenza che vuole questo premio crescere ogni anno in termini di numeri e prestigio.

Un premio istituito, come vuole la tradizione, per promuovere e incoraggiare la diffusione degli ideali kiwaniani diretti al servizio dei bambini del mondo».

Il primo premio è una scultura dell’artista Gian Paolo Bonesini, ma sono previsti riconoscimenti per i primi dieci classificati e attestati di partecipazione per tutti i poeti partecipanti. La cerimonia di proclamazione dei vincitori è in programma sabato 6 maggio e i primi classificati saranno avvisati telefonicamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra altro

Fai viaggiare la tua storia

28 Novembre 2016 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #concorsi

Fai viaggiare la tua storia

Nasce Fai viaggiare la tua storia, promosso da Autogrill e Libromania, rivolto agli autori emergenti

Autogrill e Libromania lanciano un’importante iniziativa che premia il talento e la passione per la scrittura: Fai viaggiare la tua storia.

Autogrill, società leader nella ristorazione per chi viaggia, e Libromania, società nata dalla partnership tra De Agostini Libri e Newton Compton Editori attiva nell’editoria digitale e nella promozione editoriale, proseguono la loro collaborazione nel mercato librario e con Fai viaggiare la tua storia confermano il loro continuo impegno nella ricerca della qualità e del talento.

Fai viaggiare la tua storia si rivolge ai tanti aspiranti autori di narrativa, che hanno un romanzo inedito nel cassetto e sono alla ricerca di una vera opportunità per farsi notare da un editore e arrivare a un vasto pubblico di let
tori.

Per partecipare all’iniziativa occorre registrarsi su http://autogrill.libromania.net e candidare la propria opera tra il 5 dicembre 2016 e il 28 febbraio 2017. La selezione sarà curata da Libromania insieme a una giuria di esperti, composta da scrittori (Lia Celi, Roberto Cotroneo, Massimo Lugli), editori (Raffaello Avanzini – Newton Compton Editori - e Daniel Cladera – DeA Planeta Libri) e bookblogger, che selezioneranno le opere finaliste, decideranno quale premiare con la pubblicazione in edizione cartacea e individueranno i dieci titoli da pubblicare in digitale.

I finalisti e il vincitore di Fai viaggiare la tua storia saranno comunicati in un evento dedicato, nell’ambito della nuova fiera dell’editoria Tempo di Libri, che si terrà a Milano dal 19 al 23 aprile 2017. L’opera vincitrice sarà pubblicata entro luglio 2017 e sarà disponibile nei punti vendita Autogrill e successivamente nelle migliori librerie. Tutte le opere finaliste saranno pubblicate in ebook entro luglio 2017.

«Siamo felici di questa iniziativa e della collaborazione con un partner così prestigioso. Autogrill ci consente di valorizzare il nostro continuo impegno nello scouting letterario, raggiungendo un pubblico ancora più ampio. Fai viaggiare la tua storia ha l’intento di consentire a tutti i partecipanti di avere l'occasione di farsi leggere e notare da Libromania e dagli editori coinvolti nell’operazione» dice Stefano Bordigoni, Amministratore Delegato Libromania.

Il regolamento completo è disponibile sul sito autogrill.libromania.net

Per informazioni sul concorso, scrivere a libromania@libromania.net

Mostra altro

Uscita di emergenza

15 Novembre 2016 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #concorsi, #racconto

Uscita di emergenza

Gentili scrittori,

a chi di noi non è capitato di dover cercare un’uscita di emergenza. Le mani tese in una via di fuga alla ricerca di una realtà di vita possibile, diversa, migliore, che ci sembra raggiungibile, ma che poi sfugge così da far dubitare che si trattasse solo di un’illusione.

Ci auguriamo che i nostri Soci, con “Viaggiando nelle parole”, vogliano confrontarsi su questo argomento in una prova di scrittura sotto forma di racconto.

Come ogni anno Il Racconto Ritrovato propone un argomento su cui gli scrittori, partecipando, possano mettersi in gioco: non si tratta dunque di un concorso, ma solo di una competizione, di un esercizio di scrittura a tema.

Chi non fosse già Socio, potrà iscriversi andando in www.viaggiandonelleparole.it

nella pagina “associati”.

L’iscrizione è annuale e consente di usufruire per un intero anno dei servizi di editing e di partecipare a tutte le iniziative messe in atto dall’Associazione.

Il testo dovrà pervenire a info@viaggiandonelleparole.it entro il 30 novembre 2016.

Il premio per lo scrittore vincitore è di € 400,00, il secondo prescelto riceverà libri a sua scelta per € 150,00.

Vera Vasques

Ass. Il Racconto Ritrovato

www.viaggiandonelleparole.it

ilraccontoritrovato@viaggiandonelleparole.it

info@viaggiandonelleparole.it

Mostra altro

Un contest di Terpress

9 Novembre 2016 , Scritto da Gordiano Lupi Con tag #gordiano lupi, #racconto, #concorsi

Un contest di Terpress

Erano gli anni '80, io nascevo e il metal era agli albori. Dominavano il glam, la disco music e la tamarraggine era una pratica diffusa come l'eroina che si spacciava nei palazzi Aler delle periferie, sperimentando l'inedia come pratica repressiva per le masse ribelli.

In questo bellissimo scenario che tratteggia al meglio il contesto di cui oggi cogliamo i godibilissimi frutti, Pier Vittorio Tondelli, scrittore e giornalista, dava vita al progetto Under 25, in cui gli scarti di quella gioventù che successivamente sarà cannibale, ma che per lui era gioventù e basta, svisceravano i loro tempi con brevi narrazioni in cui il linguaggio aspro dell'oralità triviale si mischiava a quello tipico dello slang giovanilistico.

Replicare un'esperienza simile sarebbe impossibile, tuttavia facciamo tesoro della lezione di Pier Vittorio Tondelli. Nella sua operazione di scouting erano la curiosità e l'amore per la cultura a smuovere la sua ricerca, non certo il profitto che da sempre la narrativa non garantisce neanche al più temerario degli editori. Non parliamo poi dei racconti, che stanno al mercato librario come un concerto degli Anal Cunt in Piazza San Pietro durante la messa del Giubileo.

Eppure Raymond Carver con le sue short stories ha venduto tante copie quante quelle che in genere vendono gli autori meno noti quando sono postumi. E difatto Carver in Italia ha cominciato a vendere da morto.

Se tuttavia all'altisonante short story sostituissimo il corrispettivo grezzo raccontino, in quanti storcerebbero il naso? Ammaniti nella prefazione de Il momento è delicato ci fa capire con tagliente ironia quanto sia deprezzato questo genere, ma è l'unico che può farlo sapendo che comunque la sua raccolta di racconti venderà abbastanza da far dormire sonni tranquilli al suo editore (che poi dorma sonni tranquilli lo stesso è già un altro discorso).

Allora noi cercheremo di dar dignità ai raccontini, andando a scavare nel sottobosco culturale ciò che ancora può esser detto con brevi, fulminanti narrazioni. Grazie al supporto di TerPress, che ci concede questo spazio per dar vita a un nuovo momento di ricerca editoriale, dichiariamo che:

Il racconto breve ha pari dignità di qualsiasi altro genere letterario. Non è perchè è corto che allora funziona peggio. Altrimenti sembra di far discorsi su misure del cazzo, anche fuor di metafora.

Diamo vita dunque a un contest quindicinale in cui, dato un tema, chiunque vorrà potrà inviare un racconto breve (max.2 cartelle). I 3 migliori testi verranno pubblicati in apposita sezione su http://terpress.blogspot.it/, che vanta una storia ormai quasi decennale e un apporto di lettori che si aggira intorno alle 10.000 visite al mese. Cerchiamo testi che possano offrire nobiltà a un (sotto)genere vituperato come nemmeno la gramigna in un campo di pomodori. Contraccambiamo con una vetrina espositva che ha pochi pari nel vasto panorama del web.

*

Il primo tema che viene proposto è "L'incomunicabilità". Viviamo in un'epoca in cui la nostra esistenza è passata al setaccio dai social network. Quanto però questo si traduce in un'effettiva capacità di comunicare? E quanto invece la tecnologia ha modificato i nostri abituali rapporti personali, anche quando crediamo di esserceli lasciati alle spalle? Cosa si nasconde dietro a un fenomeno come il cyberbullismo? E cosa accade a chi invece rifiuta di partecipare all'asocialità dei vari gruppi di Facebook o di WhattsApp?

Questi potrebbero essere solo alcuni degli spunti da indagare nelle prossime due settimane. Come si traduce l'incomunicabilità in un raccontino?

Inviate i vostri racconti su deathofnoise@yahoo.it

I 3 autori migliori verranno contattati direttamente dal curatore.

http://deathofnoise.wixsite.com/vincenzotrama

Vincenzo Trama

TerPress è vincitrice nel dicembre 2010 del eContent Award per il migliore contenuto in formato digitale italiano. Il premio, organizzato e promosso dalla Fondazione Politecnico di Milano & MEDICI Framework, è stato patrocinato dalle maggiori istituzioni italiane e ispirato e connesso col WSA - WORLD SUMMIT AWARD.

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA
iscritta al registro della stampa il 13/01/2012 ruolo sezionale n. 00073
"terpress urbana comunicazione"
direttore responsabile Vincenzo Iacovino
periodico a diffusione mensile - rete internetwww.terpress.com
editore Gordiano Lupi - edizioni il foglio


ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE "LA LINEA"
Codice Fiscale: 93411910727
949920 - ATTIVITA' DI ORGANIZZAZIONI AI FINI CULTURALI E RICREATIVI
Via Addis Abeba 33 - 70100 Bari
Iscrizione registro albo associazioni culturali Comune di Bari il 15/06/2012

Mostra altro

Alberghi e libri, una bella iniziativa!

28 Maggio 2016 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #poli patrizia, #concorsi, #fabio marcaccini

Alberghi e libri, una bella iniziativa!

"Chi ha avuto il piacere di vivere una vacanza in "amichevole" compagnia di un buon libro, conosce la meravigliosa magia della perdita di confini tra l'esperienza vissuta in prima persona e quella immaginata grazie alla lettura. Ricordare una vacanza, in questi casi, vuol dire automaticamente riportare la mente al libro che le ha dato un'anima. In effetti, una lettura affascinante e sapiente ci rende più sensibili, riflessivi e disponibili ad assaporare fino in fondo ogni dettaglio della nostra permanenza fuori casa: il viaggio, in questo modo, diventa anche un viaggio interiore...

L'Associazione Alberghi del Libro d'Oro, nel tempo più conosciuta come Golden Book Hotels, ha superato ormai i 20 anni di storia: nacque nel gennaio 1991, con l'intento di riunire strutture turistiche di qualità attorno alla semplice idea di offrire in dono agli ospiti la lettura di un libro, per lo più composto di brevi racconti di autori classici, di vario genere e nazionalità, tradotto in più lingue, soprattutto personalizzato in copertina per ogni struttura: oggetto personalissimo da conservare e collezionare.

Da subito, si sono aggregati spontaneamente al progetto vari alberghi di tutta la penisola. Il secondo decennio di vita dell'Associazione ha visto poi un costante sviluppo di iniziative di consolidamento dell'immagine, della promozione e della comunicazione del gruppo, sempre nello spirito di un'offerta turistica "differente", dove la cultura continua a svolgere il ruolo primario.

Nel tempo, anche l'offerta di lettura si è evoluta: cinque anni fa abbiamo cominciato a personalizzare pure i contenuti dei libri, stabilendo un nuovo ed originale rapporto di collaborazione con i migliori autori emersi proprio dai concorsi letterari che annualmente bandiamo, ai quali abbiamo proposto di scrivere racconti realmente tailor made, chiedendo di ambientarli direttamente in albergo, posto dunque strategicamente quale protagonista o scenario della vicenda narrata.

È poi storia recente il passaggio alla produzione non solo "cartacea", ma anche "virtuale" dei nostri libri: i nuovi e-book stanno diventando strumenti di promozione sempre più mirata per gli alberghi, i quali possono presentarsi ai loro clienti con le proprie storie inedite super-personalizzate, ma anche raccontando più facilmente la struttura per immagini; e, a ruota, c'è anche il serial Miló, storia a episodi di un hotel di fantasia in una città di fantasia, rivolto a tutti i clienti e gli amici dei Golden Book Hotels.

Il fiore all'occhiello di questo lungo percorso culturale è stato la creazione della nuova Biblioteca Digitale Golden Book Hotels Library, moderno contenitore di tutti i migliori racconti pubblicati nei tanti anni di attività del gruppo, suddivisi per genere letterario, di autori classici e contemporanei, presentati in tutte le lingue, in doppio formato pdf e ePub.

Infine, si è fissato l'appuntamento annuale con il 23 Aprile, Giornata Mondiale del Libro, in cui ciascun albergo del gruppo rinnova la sua proposta di lettura agli ospiti, offrendo un proprio nuovo racconto scritto per l'occasione: storie tutte raccolte in antologia e distribuite contemporaneamente all'interno del circuito in questa data così simbolica.

Golden Book Hotels è costituita oggi da un selezionato gruppo di alberghi, residenze di campagna e ristoranti, che condividono il principio che Turismo significhi soprattutto Cultura, e per i quali la cura del particolare è espressione del loro profondo senso dell'ospitalità: queste strutture saranno sempre liete di aggiornare la vostra biblioteca di ricordi con piacevoli letture e graditi soggiorni."

IL PRESIDENTE

Mauro Gabba

Mostra altro

Concorso "Alla prossima fermata"

10 Aprile 2016 , Scritto da Patrizia Poli Con tag #poli patrizia, #concorsi

Concorso "Alla prossima fermata"

Ci scrivono dall'Agenzia Distanze Lab:

"Ogni giorno, sono circa tre milioni le persone che viaggiano per raggiungere i luoghi di lavoro o di studio. Qualcuno li chiama ancora pendolari ma sono, in realtà, dei valorosi combattenti che con sprezzo del pericolo e, soprattutto, armati di santa pazienza affrontano disservizi, ritardi e disagi vari del trasporto locale su ferro e su gomma, in un’andata & ritorno spesso da incubo.

Se fate parte anche voi di questo esercito itinerante, raccontateci le vostre storie. Conditele di realismo o di venature horror o di comicità: vi diamo carta bianca! I testi, che devono essere brevi quanto una cartella (1.800 battute, spazi inclusi), saranno valutati da una giuria composta da Anna Petrazzuolo e Marina Bisogno. I migliori saranno raccolti nell’antologia Alla prossima fermata edita da Distanze Lab in formato digitale e distribuita gratuitamente. I file vanno inviati entro e non oltre il 15 maggio 2016 all’indirizzo segreteria@distanzelab.it.

Accalcatevi pure, c’è posto per tutti!

Agenzia Distanze Lab

Mostra altro
1 2 > >>