Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
signoradeifiltri.blog (not only book reviews)

La "Signora dei filtri"

5 Febbraio 2013 , Scritto da Fabio Marcaccini Con tag #fabio marcaccini, #poli patrizia

Patrizia Poli nasce a Livorno nel 1961 e qui risiede. Laureata in lingua e letteratura inglese con una tesi su Il Signore degli anelli di Tolkien, ha vinto il premio Guerrazzi con il suo racconto "Quand'ero scemo", a sua volta pubblicato anche sulla rivista "La Ballata". Attualmente responsabile della sessione "Arte e Cultura" per la nostra rivista LivornoMagazine.it e del relativo social forum su facebook, collabora a "CriticaLetteraria" e gestisce, insieme a Ida Verrei, la pagina "Laboratorio di Narrativa" su Facebook.

Ha scritto "Il Respiro del Fiume", "Signora dei Filtri", "Bianca come la Neve", ed è autrice di una lunga serie di racconti. Insieme ad un gruppo di autori livornesi ha anche pubblicato "La Livorno che c'è", una raccolta di storie brevi e poesie.

Leggere Patrizia ha senz'altro qualcosa di magico. Le sue narrazioni ti afferrano con delicata prepotenza e ti proiettano da subito in un tourbillon di emozioni, le stesse che molto probabilmente la scrittrice vive quando dà vita a personaggi, ambientazioni e situazioni. Mai banale, mai distaccata dai suoi racconti, è un perfetto cocktail di maestria e creatività. E di creatività dimostra di averne davvero tanta, visto gli innumerevoli racconti prodotti dalla sua mente, con storie sempre nuove e dai contenuti mai abusati. Nel racconto, il protagonista dimostra di avere sempre un cuore ed un anima: un contraddittorio di emozioni buone e cattive, come poi si riscontra sempre nella vita di tutti i giorni. Sentimento, amore, odio, pietà si mescolano tra loro. Così è per il bambino down (Quand'ero scemo), lo stesso vale per il boia che deve sopprimere la vita di un efferato criminale (Dead Man Walking), ma lo è perfino quando il protagonista della storia è una macchina di ferro computerizzata ed inviata dalla Terra ad esplorare il pianeta Marte (Solo il rumore del vento).

Ciò che resta difficile da spiegare è perché in una letteratura che dà spazio e fama anche ad orrende creazioni, non sia ancora stato riconosciuto il valore che si deve ad una scrittrice vera come la nostra Patrizia. O forse, molto più semplicemente, le cose stanno come la stessa scrittrice ci insegna nel suo articolo "Caro aspirante scrittore...".

Insomma per farvi capire meglio il tutto e darvi la possibilità di apprezzare o meno, vi invitiamo a leggere alcuni dei suoi racconti che segnaliamo a seguito con accanto il nostro personalissimo giudizio.

- Asili ****

- Bugie e fantasie ****

- Di spalle ****

- Dona Sol ****

- Effimera ****

- Gli Angeli di St. Jeremy ****

- Il bastone e la conchiglia ****

- Il campo di mais ****

- Il figlio dell'uomo *****

- Il vento libero ****

- Incompiuta ****

- Io e Evelyn *****

- Io e te ****

- La corda e la pietra ****

- La scelta ****

- La terza notte ****

- L'inchiesta ***

- Marta ci vede ****

- Nessun dolore ****

- Quand'ero scemo *****

- Solo il rumore del vento *****

- Sordocieco *****

- Ultime ore prima dell'alba *****

- Un'estate sola ****

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post