Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
signoradeifiltri.blog (not only book reviews)

La bottega dell'arte: "Una poltrona per due". JIM LOVE

25 Marzo 2020 , Scritto da Walter Fest Con tag #walter fest, #fotografia

La bottega dell'arte: "Una poltrona per due". JIM LOVE

Presentazione dell’artista Jim Love e della sua opera Gliding rust

 

Amici lettori della signoradeifiltri, oggi apriamo le pagine del nostro blog al profumo di primavera, presentandovi con grande piacere un artista, un bravo fotografo americano: Jim Love.

Jim Love vive negli USA a Loves Mill, nel sud-ovest della Virginia. Da sempre appassionato di comunicazione, ha lavorato per molto tempo in radio e in televisione e, dopo anni di attività, ha iniziato un nuovo percorso, accompagnato da una lunga serie di immagini artistiche da lui realizzate.

Perché, cari amici del blog che fa della cultura la propria missione, dovete sapere che ci sono artisti che nascono artisti ma non sanno di esserlo. Per loro è così naturale vedere il mondo sotto un diverso punto di vista, ed è quello che succede a Jim Love, un fotografo che può scattare fotografie a luoghi o soggetti nel modo che solo un autentico artista sa fare, e che vuole mettere il suo talento a disposizione di tutti coloro che vogliono provare gioia nel vedere forme d’arte.

L’arte espressa con qualsiasi tecnica è un vero piacere, voi del blog già conoscete la mia filosofia “l’arte è per tutti e non nuoce gravemente alla salute”, tante esperienze confermano che può essere fra le migliori medicine al mondo.

Jim Love ha dentro di sé una forza potentissima e la sua macchina fotografica è un dolce strumento di amore, lo stesso amore che la sua famiglia e altre persone gli hanno dedicato in un momento difficile della sua vita, un amore che Jim Love ha trovato profondamente dentro di sé, un amore per l’arte e per la vita senza limiti. Così il nostro artista americano ora sta impegnando tutte le sue energie nella fotografia, i suoi scatti, fermando il tempo, rappresentano le immagini che ognuno di noi vorrebbe vedere per farci spalancare gli occhi di fronte a questo spettacolare miracolo che è la vita.

L'opera che vorrei descrivervi è Gliding rust, l’ho scelta perché, fra le tantissime opere, mi ha colpito, lasciandomi da subito immaginare una storia. Questa che in apparenza sembra solo una panchina arrugginita e abbandonata, in realtà è una storia, una lunga storia. Ho chiuso gli occhi e ho visto due personaggi che, ogni pomeriggio - quando si placa lo stress del lavoro e, intorno, il traffico spegne i suoi motori - si fermano a chiacchierare mangiando un gelato. Discutono allegramente dei fatti accaduti in giornata e mi viene da ridere pensando ai loro pettegolezzi, alle loro risate, ai loro ammiccamenti. Parlano di sport, di donne, del tempo che cambia, però vivono alla giornata e non pensano al futuro. A che serve parlare del futuro quando il presente, seduti serenamente su una panchina, è così piacevole?

Le loro chiacchierate si svolgono durante tutte le stagioni, anche in quelle più fredde, in questo caso hanno sempre bevande calde fra le mani, oppure, sotto una tettoia sbilenca, neanche la pioggia ferma i loro incontri. E se il sole è accecante d’estate entrambi si mettono dei Ray Ban molto vintage.

Sono diventati una cosa sola con quella panchina, parte dell’arredamento, una panchina per due che può trovarsi in città oppure in un paesino di campagna, questo non è importante. I due con questa panchina arrugginita e abbandonata sono felici, questo è quello che io ho visto con la mia fantasia.

Ma il tempo che passa è implacabile e non concede pause, ora è rimasta solitaria questa vecchia panchina, il cui materiale è stato corroso dagli anni. I nostri due personaggi ora dove saranno? A me piace immaginare che siano andati in vacanza nel luogo più bello del mondo, quello della fantasia, dove la tristezza non esiste.

Se volete, amici lettori, fatelo anche voi, fate il pieno di fantasia, e venite ad ammirare le opere di Jim Love in fineartamerica.

Con questa “poltrona per due” vi saluto e vi ringrazio, ci ritroveremo in compagnia di un altro bravo artista, sempre qui nella nostra bottega dell’arte. La nuova stagione è iniziata, le giornate saranno più colorate e profumate di primavera.

 
 
 
 
*****
 
 

My dear readers of signoradeifiltri, today we open the pages of our blog to the scent of spring, presenting you, with great pleasure, an artist, and a good American photographer: Jim Love.

Jim Love lives in the USA, in Loves Mill, in southwest Virginia. Always passionate about communication, he worked for a long time on radio and television, and, after years of activity, he started a new path, accompanied by a long series of artistic images.

My dear friends of the blog that makes culture its mission, you must know that there are artists who are born artists, but they do not know what they are because they see the world from a different point of view. This is what happens to Jim Love, a photographer who takes photographs of places, or subjects, in the way that only an authentic artist can do. He wants to render his talent available to all those who want to experience joy in seeing forms of art.

Art expressed with any technique is a real pleasure, you already know my blog philosophy: "art is for everyone and does not seriously harm your health". Many experiences confirm that it can be among the best medicines in the world.

Jim Love has a very powerful force, and his camera is a sweet instrument of love, the same love that his family and other people have dedicated to him in a difficult moment of his life, a love that Jim Love has found deeply within himself, a love for art and for life without limits.

Our American artist is now engaging all his energies in photography, his shots stop time, they represent the images that each of us would like to see, to open wide our eyes in front of this spectacular miracle which is life.

The work that I would like to describe to you is Gliding rust.  I chose it because, among his many works, this struck me. I immediately imagined a story. This, that apparently seems only a rusty abandoned bench, it's, in fact, a true story.

I have closed my eyes and I have seen two characters that every afternoon, when the stress of work subsides and the traffic turns off its engines, eat ice cream and happily chat about the events that happened during the day. I laugh thinking about their gossip, their laughter, their winks. They talk about sports, women, the changing weather. They live day by day and do not talk about the future, what is the use of talking about the future when the present is so pleasant?

Their chats take place during all seasons, even the colder ones, in this case they always have hot drinks in their hands. Under a lopsided canopy even the rain does not stop their meetings. And if the sun is blinding in summer they both put on very vintage Ray Bans.

They have become one with that bench, they are part of the furniture, a bench for two, that could be in the city or in a country village, this is not important. The two characters, with this rusty and abandoned bench, are happy, this is what I see with my imagination.

But the time that passes is relentless and does not allow pauses. Now this old bench is lonely, its material has been corroded over the years. Where are our two characters? I like to imagine that they went on vacation to the most beautiful place in the world, that of fantasy, where sadness does not exist.

If you want, my dear friends, do the same, fill your imagination, and come and admire the works of Jim Love in fineartamerica.

And,with this "armchair for two", I greet you and thank you. We will be soon in the company of another good artist, here in our art workshop. The new season has started, and the days will be more colourful and fragrant. It’s spring!

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post