Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
signoradeifiltri.blog (not only book reviews)

Una comunicazione dal Comitato di Avvertimento Contro la Devianza

12 Maggio 2019 , Scritto da Umberto Bieco Con tag #umberto bieco, #racconto, #fantascienza

 

 

 

 

Caro lettore,

 

ci rivolgiamo a lei, certi che saprà capire e apprezzare il nostro intervenire nel bel mezzo di questo romanzo (o supposto tale) e perdonarci l'interruzione: giacché questo intervento è dettato dalla nostra funzione istituzionale ufficiale e, conseguentemente, da uno scopo socialmente educativo: quello di preservare l'integrità delle Nozioni di Verità su cui si basa la nostra Civiltà, così come sancite per legge.

Qualsiasi sia il movente della narrazione che stiamo inceppando, puro intrattenimento involontariamente diseducativo o consapevole sfida ai nostri Principi Fondanti, dev'essere chiaro che essi nella realtà reale non possono esser messi in discussione. La Scienza è sacra. Qualsivoglia discorso critico, anche quando apparentemente razionale, deve essere ignorato, osteggiato e, soprattutto, deriso, giacché inevitabilmente specioso: se contraddice ciò che si è stabilito essere Scienza, allora non può essere a sua volta Scienza. La Scienza si libra atarassicamente sopra tutto: chiara, limpida, incontrovertibile, immutabile, imperturbabile, assoluta. In grado di dimostrare con chiarezza la necessità di imporre cure in nome del Profitto: giacché se non c'è Profitto, non c'è Salute. Questa è la funzione della Scienza Medica, finalmente giunta all'odierna concezione dopo secoli di faticoso progresso.

Chi la nega, nega le vite che salva, e con ciò diventa complice dei decessi provocati dalla sua mancata applicazione. La Scienza, caro lettore, la Scienza.

Galileo non ha sofferto invano. Ha sofferto per noi.

Newton non ha preso una mela in testa per nulla: ha sopportato quel bernoccolo per noi.

Chi dubita la sincerità e l'assennatezza dell'attuale politica sanitaria, insulta questi giganti e il loro sacrificio.

Perché Einstein si umiliava producendosi in facce buffe e linguacce?

Per conquistare i bambini alla nostra causa.

E cosa recita il giuramento di Ippocrate, se non: «Giuro per Apollo medico e Asclepio e Igea e Panacea e per tutti gli dei e per tutte le dee, chiamandoli a testimoni, che eseguirò, secondo le forze e il giudizio dell'Impero, questa Inoculazione, foss'anche solo per il bene del Profitto».

Quindi, in virtù di ciò, ci troviamo costretti ad invitarLa a procurarsi il prima possibile un cerino, un accendino, una tanica di benzina, una torcia, delle pietre focaie, un lanciafiamme, e appiccare il fuoco al presente libercolo, proprio quello su cui sta correntemente leggendo queste frasi. Nel caso non provvedesse personalmente ad adempiere a questo invito, a eliminare questa fonte di disinformazione diseducativa, questo attentato narrativo al Dogma della Scienza Farmaceutica, in sintesi, questo vomitevole grumo di parole infette, ci troveremmo costretti ad appiccare noi stessi il fuoco a questa pagina dall'interno, inducendo un incendio che si diffonderà al resto dei capitoli, finché il libro dovrà capitolare: ora, si renderà ben conto che se ciò dovesse avvenire, per esempio, mentre il libro è nella sua borsa, o abbandonato in sua assenza sullo scaffale della libreria di casa, le menzionate borsa o libreria prenderebbero a loro volta fuoco, e ciò propagherebbe le fiamme sulla sua persona, se sta portando la borsa, o all'interno dell'abitazione che ospita la libreria - fiamme che procederebbero a incenerire il suo organismo e/o la sua dimora. Converrà con noi che ciò potrebbe causarle qualche disagio. Per evitare queste incresciose (ma non per noi) conseguenze, nonché una sua candidatura ad essere espulso dalla civiltà ed eiettato nello spazio in una capsula con limitata dotazione di carta igienica, è quindi consigliabile risolva quanto prima il problema segnalatole. Ad ogni modo, vorremmo rassicurarla ricordandole che, come soluzione definitiva alternativa in caso di recidività, è altresì contemplato l'utilizzo dello Sminuzza Ossa Imperiale, rinomato per l'intensità e la lentezza dell'agonia in grado di infliggere.

 

Cordialità,

il Comitato di Avvertimento Contro la Devianza

offertovi dalla CSK

(provate anche voi la nuova Inoculazione contro la Rivoluzione!)

 

Continua...

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post